Giovedì 30 gennaio 2014. All’Hotel Enterprise di Milano in occasione dell’ultima giornata di calciomercato, è andata in scena la serata inaugurale di Apesport, il primo degli eventi ispirati a temi sportivi organizzati da Outsourcing. A discutere di calcio, stimolati dal giornalista di Raisport Paolo Paganini, alcuni tra i dirigenti e i procuratori delle principali società calcistiche italiane, e due campioni del passato come Stefano Tacconi ed Evaristo Beccalossi. Un evento pienamente riuscito, coronato anche dai “passaggi televisivi” all’interno di alcuni programmi sportivi della Rai.

Nelle foto, I due campioni Stefano Tacconi ed Evaristo Beccalossi, Paolo Paganini di Raisport con i procuratori Pasqualin e Materazzi e il DG della Sampdoria, un momento del dibattito ed il pubblico presente alla serata.

Emanuele Pellicanò, che ha fortemente voluto il progetto, ci spiega il concept di Apesport.

Apesport nasce dal legame che unisce Outsourcing al mondo dello sport. Abbiamo pensato a serate-eventi per creare momenti esclusivi di incontro tra i campioni delle diverse discipline sportive e i nostri ospiti, con la possibilità per il pubblico di interagire attivamente alla discussione con i protagonisti accompagnati da un aperitivo a tema. E la “prima” ha ottenuto il successo sperato, grazie anche all’ospitalità offertaci dall’Hotel Enterprise di Milano.

Outsourcing e lo sport: quali legami?

Nella nostra attività quotidiana ci ispiriamo costantemente ai valori che sono alla base dello sport e di ogni competizione: lealtà e gioco di squadra, rispetto delle regole, organizzazione e raggiungimento degli obiettivi. Credo, infatti, che sia nel mondo dello sport che in quello del lavoro, la garanzia di successo passi solo attraverso l’applicazione continua di questi valori.

A quando la prossima serata?

Io e il mio staff stiamo già lavorando al prossimo evento che, nella nostra agenda, è previsto per la primavera.