Vorreste rendere accattivante il vostro hotel, vorreste creare il cosiddetto “effetto wow”? Come riportato su hospitalitynews.it, vi illustriamo i 5 preziosi consigli che vi permetteranno di arrivare al cuore dei vostri ospiti, fidelizzarli e fare in modo che contribuiscano ad accrescere la reputazione del vostro hotel on e offline.

1- MONITORATE, ANALIZZATE, INTERPRETATE I DATI

Se non conoscete i vostri ospiti e le loro preferenze, sarà molto difficile capire cosa possa essere inaspettato per loro. Chi sono, cosa fanno, come navigano sul sito, quali contenuti preferiscono sui social? Google Analytics e gli Insights di Facebook, per esempio, sono in grado di fornirvi moltissime informazioni su di loro, come l’età media, interessi o provenienza.

2- FISSATE I VOSTRI OBIETTIVI

Prima di lanciarvi nell’acquisto di gadget o altro, domandatevi cosa volete ottenere da questa particolare attività. Aldilà di qualsiasi gesto inaspettato che potrebbe stupire favorevolmente il tuo ospite, riflettete su quelli che sono gli aspetti da valorizzare e che volete utilizzare per vendere meglio. Ricordatevi che gli ospiti condivideranno la propria soddisfazione sui social e sui portali di recensioni, parleranno di voi. Concentratevi su questo aspetto, dedicate il tuo “momento wow” al settore che intendete valorizzare.

3- COMINCIATE DALLE PICCOLE COSE

Questo suggerimento potrà apparirvi scontato, ma ricordate che il mondo dell’ospitalità è fatto anche di mostri; dobbiamo stupire gli ospiti positivamente e non il contrario. Insomma, prima di gettarvi in acquisti di apparecchiature molto costose e magari poco utili, assicuratevi che le docce siano funzionanti, che il vostro staff sia cordiale e che le cameriere ai piani non producano rumori da martello pneumatico alle sei di mattina.

4- MANTENETE LE PROMESSE, ADESSO E SEMPRE

Se un’aspettativa disattesa è l’anticamera della recensione negativa, una prima impressione che superi le aspettative contribuirà a generare immediatamente nell’ospite fiducia e buona propensione nei confronti della struttura e dello staff. Da una parte, quindi, non promettete – sul sito, sui social, attraverso materiale fotografico, al telefono e in ogni vostra comunicazione – quello che non avete. D’altra parte, concentrate parte delle attività che dovrebbero sortire il famoso effetto wow sui vostri clienti sia nella fase immediatamente iniziale – se non addirittura prima – che in quella finale del soggiorno. La prima li predisporrà subito positivamente, la seconda resterà più impressa nella loro memoria.

5- FIDELIZZATE

Anticipare i bisogni degli ospiti, metterli al centro delle nostre attenzioni e farli sentire speciali serve soprattutto a stabilire con loro una relazione di valore da sfruttare nel tempo, a farli tornare e a fare in modo che generino un passaparola positivo a vantaggio della brand reputation del vostro hotel. Una volta ottenuto l’effetto wow desiderato, fate in modo che diventi un gancio per proseguire il rapporto e le comunicazioni anche dopo la fine del soggiorno, senza aver paura a chiedere recensioni positive.

 

Come ogni attività che abbia a che fare con l’hotel, anche l’effetto wow deve essere frutto di analisi e monitoraggi e, soprattutto, deve avere degli obiettivi. Non soltanto gesti carini nei confronti degli ospiti, ma operazioni volte a migliorarne l’esperienza e, di conseguenza, a migliorare la vendita.

 

(Fonte: https://www.hospitalitynews.it/ma-cose-questo-effetto-wow-5-consigli-per-stupire-gli-ospiti-dellhotel/)