In mercato ormai saturo in tutti i settori, come lo è quello attuale, è importante per le imprese trovare quel quid in più che possa lasciare il segno per fidelizzare o conquistare nuovi Clienti, offrendo sempre e comunque servizi di alta qualità. Per far fronte a questa necessità, molte aziende di qualsiasi tipologia e dimensione stanno ricorrendo alla pratica dell’outsourcing, ovvero l’affidamento di alcuni servizi ad una ditta esterna con l’obiettivo di abbattere i costi fissi, migliorare l’offerta complessiva e differenziarsi dai concorrenti. Anche l’industria dei servizi alberghieri in Italia si sta muovendo in questa direzione, esternalizzando appunto i servizi offerti.

Servizi alberghieri in outsourcing

Negli ultimi anni, nel nostro Paese sono aumentale le imprese e agenzie specializzate in servizi alberghieri in outsourcing, capaci di dare supporto a proprietari di strutture ricettive sia grandi che piccole. Esse sono nate e cresciute esponenzialmente per rispondere ad un bisogno di professionalità e competenza nel settore andato quasi perso. Da recenti studi e indagini nell’ambito Ho.re.ca, infatti, è emerso che di frequente i Clienti si lamentassero della qualità dei servizi offerti in struttura e delle modalità di relazionarsi del personale, non sempre impeccabili. Le ditte che offrono, quindi, servizi alberghieri in outsourcing sono oggi una vera e propria realtà del settore, in grado di offrire prestazioni d’opera efficaci e su misura agli albergatori, progettati, cioè, sulle reali esigenze di ogni singolo committente. I servizi alberghieri che possono essere affidati in outsourcing ad un’azienda esterna sono:

– servizio di pulizie delle camere
– facchinaggio
– housekeeping
– servizio di portineria
– manutenzione ordinaria e straordinaria
– servizio di ristorazione e catering.

Perchè nel 2019 è fondamentale esternalizzare i servizi alberghieri

Se operate nel campo della ricettività, nel 2019 è fondamentale esternalizzare i servizi alberghieri e darli in appalto ad una società esterna per poter usufruire in qualsiasi momento di competenze specialistiche e assistenza sul campo a prezzi competitivi. L’outsourcing si traduce in abbattimento dei costi. Questa pratica consente, infatti, di avere il personale in struttura solo quando serve, una sorta di prestazione a consumo e non fissa ad ore. Inoltre, si risparmia l’investimento sulla formazione del personale, poiché le persone che lavorano ‘in appalto’ sono già debitamente formate e preparate sulle attività da svolgere. In quest’ottica diventa centrale la qualità della prestazione offerta: velocità ed efficienza sono i punti cardine dai quali non si può prescindere se ci si affida ad una società esterna.

Al tempo stesso, l’albergatore guadagna tempo prezioso per concentrarsi sull’incremento della produttività e il raggiungimento degli obiettivi, avere cioé sempre la struttura piena sia in alta che in bassa stagione, ipotizzando anche una nuova strategia di offerta. In conclusione, i vantaggi dell’esternalizzazione possono essere riassunti nell’abbassare i costi, avere maggiore flessibilità sul lavoro, sentirsi gratificati dai Clienti per la professionalità e qualità offerte: affidarsi, quindi, ad una società che offre servizi alberghieri in outsourcing è un’opportunità da non perdere per chi opera nell’ambito della ricettività, tanto per differenziarsi dai concorrenti quanto per dare un valore aggiunto alla propria professione.